Meccanica di precisione: l’eccellenza passa per le 4 regole del Fare

L’eccellenza, si sa, è sinonimo di precisione, anzi nel nostro caso di meccanica di precisione, un settore che non può permettersi di tollerare il minimo errore. Ognuno ha la propria ricetta per l’eccellenza e la nostra si basa sulla semplicità e il pragmatismo tipici della terra di montagna da dove siamo partiti più di trent’anni fa: il Fare conta più di tutto, e noi lo abbiamo declinato in 4 regole:

  1. Fare e Prevedere
  2. Sapere Fare bene e nei tempi stabiliti
  3. Sapere Far Fare
  4. Fare sapere

Fare e Prevedere una progettualità chiara che sappia conciliare la produttività con il benessere del team.

Sapere Fare bene e nei tempi stabiliti come requisito essenziale per competere ai massimi livelli e non scendere mai al di sotto dell’eccellenza.

Saper Far Fare, ovvero la chiave del successo figlia di una tradizione che vede nella crescita di tutto il team una ricchezza da non disperdere.

Fare Sapere con orgoglio quello che Bermec ha fatto e continua a fare, ma soprattutto il come tutto questo viene realizzato.

Sono questi i pochi ingredienti  con cui tutti i giorni ci mettiamo all’opera per mettere a frutto l’esperienza accumulata negli anni con la tradizione artigiana di cui siamo eredi per soddisfare bisogni ed esigenze di clienti in tutta Europa, consapevoli che un componente di metallo è freddo soltanto se non è fatto con il cuore.

In molti vedono nella meccanica di precisione un mondo grigio e spigoloso, senza accorgersi che queste lavorazioni trovano sempre maggiore applicazione nei campi più diversi; persino ora mentre state mangiando un dolcetto al cioccolato seduti al bar scrollando questo articolo, potreste avere a che fare con un componente prodotto da noi, senza il quale la lavorazione di quel dolcetto non sarebbe stata possibile.

Portare l’eccellenza nella quotidianità con 4 semplici regole e un grande cuore: questo è l’obiettivo di Bermec.